EN IT

Iris Apfel: un’icona per caso

«Chi ama le etichette può definire il mio stile “eccentrico”, ma poco importa. Non mi vesto per farmi guardare, ma per me stessa. Quando hai un look diverso, penserai in modo diverso»: la storia di Iris Apfel.

Come lei stessa si definisce, Iris Apfel è l’adolescente più attempata del mondo, che esordisce come addetta alle fotocopie di un giornale americano per poi iniziare la sua scalata verso il successo.

Iris Apfel: un'icona per casoDisegnatrice d’interni ed imprenditrice, riconosciuta dalle cronache internazionali come icona di stile, nasce ben 99 anni fa ad Astoria, un quartiere di New York. Dopo aver studiato all’università di New York lavora per la rivista Women’s Wear Daily. Nel 1948 sposa Carl Apfel, l’amore della sua vita con cui condivide tutto: un amore forte, complice e creativo, che darà vita ad un sodalizio artistico e lavorativo.
 

Una personalità poliedrica

 
In Italia, insieme a suo marito, incontra il gusto raffinato delle stoffe, una moda completamente distaccata delle tendenze parigine. È uno stile che la affascina, tanto da ispirarsi ad esso per le sue creazioni. Lavora infatti come interior designer per la Casa Bianca durante 9 anni di presidenza, da Truman a Clinton. Non è tutto: nel frattempo si dedica come testimonial a marchi come Coach e Citroèn, è l’ideatrice di una linea di make-up per MAC e di una collezione di gioielli.
Nel 2005 il direttore del Costume Institute al Met Museum di New York le propone di realizzare una mostra sulla sua collezione di abiti e bijoux: la mostra si rivela un enorme successo, segnando un importante passo nella sua consacrazione nell’olimpo della moda.
 
Iris Apfel: un'icona per casoLa sua ispirazione – racconta – deriva non di rado dai mercatini, dagli scampoli di stoffa della nonna con cui giocava da bambina, dall’amore per la moda trasmesso da sua madre. Una donna da sempre ribelle e fuori dagli schemi: un esempio? Fu la prima ad indossare un paio di jeans da uomo!
 
Attualmente vanta milioni di follower, nulla da invidiare alle influencer più giovani. Il suo volto appare nei prestigiosi magazine di tutto il mondo e la Mattell le ha dedicato addirittura una bambola. Il suo consiglio per i giovani di oggi? “Cari miei divertitevi, usate la fantasia. Se non ci si diverte tanto vale morire!”. Una vera e propria icona dunque, nello stile e nella personalità, che in quasi un secolo di vita ha saputo rimanere sempre sulla cresta dell’onda.
 
Eleonora Cicchetti

Share news

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su pinterest
Share on Pinterest
Condividi su linkedin
Share on Linkedin