EN IT

Wood: una passeggiata tra i boschi insieme a Caterina Moro

Caterina moro rende concreta la bellezza della natura grazie a tessuti ecosostenibili e alla ricerca di un materiale come il legno.

Caterina Moro, designer di origine romana, ha presentato il 25 gennaio 2020 la sua collezione FW21, in occasione dell’edizione appena trascorsa di Altaroma. Il titolo della collezione è “Wood”, legno, prezioso materiale ricavato dagli alberi proprio come la carta, che era stata invece protagonista della precedente collezione SS20.

La passerella della sfilata rappresenta un sentiero in mezzo ai boschi composto da rami spogli, dove la stilista viene ispirata dall’atmosfera naturale da cui trae il materiale protagonista della sua collezione, un legno lacerato. Moro si definisce una stilista istintiva, che può partire da un’idea o da un tessuto, oppure – come in questo caso – dalla scoperta di un materiale. La designer afferma: “Sono partita dal mood del bosco, dal calore del legno che ho associato ad un’altra mia passione, la ricerca per i materiali. Non poteva essercene uno migliore del legno per rappresentare una collezione autunno-inverno.” 

Tra lusso ed ecosostenibilità

A farla da padrone trench, bluse, maglioni, long-skirt, long-dress, completi, camicie e pantaloni. Velluto, cachemire, seta e organza conferiscono agli abiti eleganza e raffinatezza, dando vita ad un immaginario femminile di lusso quotidiano. Troviamo poi denim ed ecopelle arricchiti da ricami e frange lignee, insieme all’immancabile plissé declinato su raso che delinea la trama di foglie, che la designer sembra aver raccolto durante le sue giornate bucoliche.
Il plissé è una lavorazione che la stilista eredita dai suoi studi di haute-couture e che lei stessa afferma essere una tecnica che rende prezioso il tessuto, creando tridimensionalità ma senza appesantirlo.

Caterina Moro si accosta al tema dell’ecosostenibilità grazie alle stampe realizzate su tessuti Wastemark, ai residui di produzione recuperati e alle tinte bio. I colori della collezione ‘Wood’ rispecchiano pienamente la palette cromatica autunno/inverno: si passa dai colori neutri come il bianco e il beige fino ad arrivare a quelli più caldi, come il marrone e il senape, con una forte presenza del pervinca e del verde dorato.

La stilista, laureata in musicologia, sottolinea come “La musica ha dei colori reali“. Si tratta proprio dei colori dei suoi abiti, colori che potremmo ammirare durante una giornata trascorsa in mezzo alla natura, contemplando le nuvole cambiare forma nel cielo attraverso l’intreccio dei rami tra gli alberi.

 

Beatrice Loconte (Accademia di Belle Arti di Frosinone)

Share news

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su pinterest
Share on Pinterest
Condividi su linkedin
Share on Linkedin