Daniele Carlotta: finalista abbigliamento Who Is On Next? 2019

Daniele Carlotta: l’eccellenza della manifattura Made in Italy per una visione contemporanea e una maggiore cura del dettaglio.

 

Daniele Carlotta

Il marchio omonimo, fondato dal designer italiano nato a Ragusa, è una visione contemporanea che arriva dall’incontro tra la strada e le grandi pagine che hanno fatto la storia della moda in tutto il mondo. La fase produttiva è curata direttamente dalla società “Daniele Carlotta Srl” per preservare l’eccellenza della manifattura Made in Italy e offrire una qualità e una maggiore cura del dettaglio, caratteristica che contraddistingue le collezioni Daniele Carlotta.

 

  • Descriviti in tre aggettivi.
  • Visionario, curioso. alchemico.

 

  • C’è stato un preciso momento in cui ti sei reso conto di voler fondare un brand?
  • La consapevolezza è immemore. Ogni giorno cerco di costruirmi almeno un paio di momenti che possano essere motivo di questa mia scelta.

 

  • In che modo la tua formazione ha inciso sul tuo percorso stilistico?
  • Il termine formazione per me ha un significato del tutto singolare. Il mio percorso conoscitivo ha un approccio materico sin dai primi anni di vita. Mi divertivo a creare e modellare tessuti pregiati nella boutique di mia mamma. I sui insegnamenti, se pur poco istituzionali, sono il comune denominatore in ogni mia scelta artistica e produttiva. Successivamente i miei studi in fashion Stylist hanno arricchito le mie conoscenze tecniche con l’aspetto più divertente della moda, quello che regala alla creatività la sua interessante e assolutamente fantasiosa destinazione d’uso. 

 

  • Quale sarebbe la colonna sonora per la tua ultima collezione e perché?
  • “A night to remember” di Shalamar. Perché mi piace chi racconta il sentimento più nobile con sonorità boogie ed una non indifferente carica glamour.

 

  • Quale icona incarna meglio il tuo stile. Perché?
  • Lou Doillon perché è una delle poche giovani donne attuali che trasforma le esperienze  in arte e bellezza.

 

  • Se la tua collezione fosse un viaggio dove andrebbe?
  • Nevada.

Share news

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su pinterest
Share on Pinterest
Condividi su linkedin
Share on Linkedin