Denim – mania: il total look ispirato ai primi anni ‘2000

Il denim non passa mai di moda e viene riproposto sulle passerelle dai più importanti designer internazionali per l’estate 2019.

Nostalgia degli anni ’90? Don’t worry! Torna protagonista delle passerelle e non solo, il famoso tessuto di colore blu: il denim. Giacche, gilet, gonne e abiti corti, gli stilisti hanno dato sfogo alla fantasia realizzando capi declinati nelle diverse sfumature del blu, colore simbolo di questo tessuto che oggi viene declinato in numerose sfumature e nuance.

Denim: la nascita dei jeans

Utilizzato dai cercatori d’oro nel 1853 per capi d’abbigliamento da lavoro resistenti e pesanti, l’indumento più famoso e utilizzato nella storia della moda, oggi viene proposto in infinite varianti perfette per essere indossate sopratutto durante la calda stagione. Al contrario di quanto si possa pensare, il tessuto denim nasce a Nîmes, in Francia, ma il primo paio di jeans viene cucito a Genova intorno al 1860, quando i francesi decisero che la città italiana sarebbe diventata il porto di scambio con gli Stati Uniti.

Solo nel 1873, il sarto americano Jacob W. Davis utilizza quel tessuto per realizzare un modello di pantaloni che sia robusto e resistente che possa essere utilizzato dai lavoratori. In breve tempo, quei pantaloni riscossero un successo inaspettato e per questo, il sarto decise di rivolgersi al mercante Levi Strauss che diede il nome al primo marchio di jeans della storia: Levi’s. 

Solo verso la fine degli anni ’70 i jeans diventano simbolo di glamour e femminilità ed entrano a far parte del mondo della moda sotto tutti i punti di vista, sia per look casual che eleganti, diventando nel corso degli anni anni un must-have che continua a essere rivisitato in chiave moderna ancora oggi. 

denim

Denim: la tendenza total look

La tendenza del momento? Il total look denim. Negli anni 2000 numerose star hollywoodiane hanno sfoggiato sul red carpet completi denim che hanno cambiato la storia di questo tessuto. 

Dalla giacca in denim all’abito chemisier con applicazioni preziose fino agli accessori come scarpe e borse, il camoscio ha ispirato le collezioni estive di numerosi designer. 

La giacca in denim chiaro di Alberta Ferretti da abbinare con i jeans boyfriend oversize di Y Project, la salopette in denim bianco con cuciture a vista firmata Brandon Maxwell, il total look declinato in una nuance più scura di Fendi completo di maxi bag con ricami rossi a contrasto, la gonna midi di Balenciaga, la tuta bleach, ovvero l’effetto “candeggina”, di Stella McCartney fino ai jeans skinny di Calvin Klein, il brand che da sempre utilizza il denim all’interno delle sue collezioni.

Anche i marchi low-cost come H&M, Bershka e Zara sono al passo con le ultime tendenze, lanciando sul mercato gonne in denim, camice, stivali in alternativa a giacche, maxi dress e jeans con dettagli patchwork che ricordano quelli indossati dalle celebrities alla fine degli anni ‘90.

Denim: gli accessori del momento

Stanche delle classiche borse in pelle o in paglia? Arrivano con grande forza le borse in denim che ci permettono di scegliere il modello più adatto al nostro look come l’elegante “Small Jewelled Satchel” con applicazioni preziose di Alexander McQueen. Per un perfetto look total denim, non possono mancare le scarpe: dalle Slingback in denim effetto bleached di Jimmy Choo, i Sabot in denim chiaro con dettagli a specchio di Ermanno Scervino ai Sandali in denim effetto washed con maxi cristallo applicato di Miu Miu fino agli stivali stile cowboy in denim rivestito con arricciatura sulla gamba firmato Diesel. 

Il denim è un tessuto che ha affrontato numerose rivoluzioni e si riconferma, anno dopo anno, un passe-partout del quale non possiamo fare a meno. Dall’introduzione di nuovi materiali alla scoperta di lavaggi innovativi e inserti preziosi, il jeans è stato reinterpretato in tutte le sue varianti e non può mancare nel guardaroba per la primavera estate 2019. 

 

Claudia Brizzi

Share news

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su pinterest
Share on Pinterest
Condividi su linkedin
Share on Linkedin