EN IT

“Love for all”: il grido di H&M per il Pridemonth 2019

La moda si schiera al fianco della battaglia LGBTQI, H&M in prima fila a sostegno dell’amore e dell’ uguaglianza.

Giugno, il mese del Pride per la comunità LGBTQI, si colora di arcobaleno, così come si colorano anche gli scaffali del colosso svedese H&M. A fine maggio, all’interno degli store e sul sito del brand, è stata lanciata la capsule collection “Love for All” dedicata all’amore senza pregiudizi.

H&M: la capsule collection

Il simbolo della capsule è l’inconfondibile arcobaleno attorno al quale ruotano stampe, scritte e simboli che incitano ad essere se stessi perché il diritto di amare è di tutti, per tutti.

“We wanted to create a certain vibe with a colourful collection – vibrant, statement-making and joyful. There´s actually a lot of mixing and matching that can be done, which reinforces H&M’s messages of inclusivity and equality. Anyone can find their favourite piece and simply wear it with selfconfidence” ha raccontato Emily Björkeheim, Head of Design Divided di H&M.

Un messaggio di inclusione e di uguaglianza da indossare tutti i giorni, scegliendo i capi che ci rappresentano e che ci fanno sentire a nostro agio con noi stessi.

L’elemento chiave di questa collezione è proprio lo styling, attraverso il quale il brand rivendica la libertà di rappresentare la propria personalità, il proprio essere, mixando i capi seguendo lo stile che più ci rappresenta.

Inoltre, H&M devolverà il 10% del ricavato dalle vendite di ogni capo alla campagna Free & Equal delle Nazioni Unite con lo scopo di sensibilizzare le persone ad avere un trattamento uguale per tutti, indipendentemente dall’orientamento sessuale.

“We are proud to continue our support for LGBTQI equality by celebrating love and raising awareness about the fight for equal rights, diversity and inclusivity” ha spiegato Sara Spännar, Global Marketing and Communications Director di H&M.

Nel 2019, una campagna di questo genere può risultare banale e può sembrare strano dover parlare ancora di arcobaleno e di uguaglianza eppure non lo è, perché la lotta dell’intera comunità LGBTQI è ancora una lotta di minoranza.

H&M: la moda e i diritti civili 

E’ essenziale che la moda scenda in campo a sostegno dei diritti degli omosessuali con lo scopo di mandare un messaggio trasversale che possa colpire tutti, sopratutto le generazioni più giovani, definite come quelle del cambiamento.

La generazione che può mettere in atto la rivoluzione a favore del rispetto e dell’ascolto nei confronti degli altri in modo da poter vincere definitivamente questa battaglia culturale.

 

Sara Verrecchia

Accademia Costume & Moda di Roma

Share news

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su pinterest
Share on Pinterest
Condividi su linkedin
Share on Linkedin