Nahiot Hernandez: finalista accessori Who Is On Next? 2019

Nahiot Hernandez: i gioielli sobri ed eleganti che fondono riferimenti culturali globali con le tecniche artigianali.

 

NAHIOT HERNANDEZ

Nahiot Hernandez è un brand che combina la tradizione artigianale con la contemporaneità per creare pezzi unici ed originali, adattandoli alla personalità del cliente. Nata in Venezuela e trasferita in Italia nel 2011 dove comincia a lavorare con diversi ateliers nella città di Terni, la designer crea accessori ispirati da una struttura minimalista, con un riguardo particolare all’aspetto formale-volumetrico dei loro prodotti e fonde riferimenti culturali globali con tecniche artigianali, realizzando accessori sobri ed eleganti fatti a mano frequentemente utilizzando materiali inusuali come vetro e cemento.

 

  • Descriviti in tre aggettivi.
  • Creativa, tenace e versatile.

 

  • C’è stato un preciso momento in cui ti sei resa conto di voler fondare un brand?
  • Si. Dopo aver collaborato per l’alta moda, ho capito che quella era la strada che avrei voluto intraprendere, portando avanti la mia idea di gioiello contemporaneo.

 

  • In che modo la tua formazione ha inciso sul tuo percorso stilistico?
  • La mia formazione è stata fondamentale nel percorso di Jewellery Designer, poiché il concetto base dei miei gioielli parte dalla ricerca tecnico-formale delle strutture architettoniche. Uno dei materiali principali è infatti il cemento, che lavorato e riadattato ad una scala minore definisce il modulor delle mie creazioni.

 

  • Quale sarebbe la colonna sonora per la tua ultima collezione e perché?
  • “Love Runs out” (One Republic), perché amo la contaminazione che caratterizza le loro sonoritá, e perché nel testo si sottolinea il potere dell’amore (in senso lato), che è in grado di spingerci a raggiungere qualunque cosa.

 

  • Quale icona incarna meglio il tuo stile. Perché?
  • Gabrielle Bonheur Chanel, perché come lei il mio stile è avanguardista, e soprattutto perché condividiamo lo stesso concetto di gioiello che ha valore anche se realizzato con materiali non preziosi.

 

  • Se la tua collezione fosse un viaggio dove andrebbe?
  • Andrebbe nei Lençóis Maranhenses (Brazile). La sinuosità delle sue dune genera un’alternanza di pieni e di vuoti, in cui il vuoto è il vero protagonista del paesaggio così come avviene per i Gusci, sintetizzandone la vera identità formale.

Share news

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su pinterest
Share on Pinterest
Condividi su linkedin
Share on Linkedin