ALESSANDRA GIANNETTI

Attraverso un percorso di studi e di ricerca che la porta a Londra e a Tokyo ALESSANDRA GIANNETTI sviluppa un’idea di eleganza incentrata sull’understatement, che combina la tradizione con la cultura metropolitana.
Il marchio nasce a Roma nel 2008 dalla collaborazione con l’architetto e fotografo Fabio Gasparri. Oggi ALESSANDRA GIANNETTI ha scelto come location definitiva una delle più belle piazze del centro di Roma, punto di equilibrio ideale tra il dinamismo metropolitano e la quiete della tradizione storica.
Lo stile di ALESSANDRA GIANNETTI attraversa spazi e momenti del quotidiano, catturando l’atmosfera impalpabile della contemporaneità. I suoi abiti sono capi trasformabili che coniugano un design essenziale con l’eleganza del tessuto e della manifattura made in Italy. Le geometrie dei tagli creano volumi inediti, forme scultoree.

SIGNATURE P/ E 2019
ALESSANDRA GIANNETTI è un marchio indipendente interamente disegnato a Roma e prodotto in Italia, a partire da materie selezionate e da uno studio attento della vestibilità dei capi. Questa è la prima collezione intenzionalmente limitata, numerata e firmata che sottolinea l’unicità autoriale. Pezzi essenziali per uno stile autentico e individuale, che esalta la ricerca e l’uso di fibre naturali nel rinnovato impegno verso la sostenibilità.
materiali e colori: cotone armaturato, lino dal finissaggio laminato, garze di viscosa con spunti di colore, maglieria avvolgente in bianco cammello nero corallo. inserti di kimono d’epoca originali per pezzi unici inediti. La qualità fluida e scultorea delle materie nobili, le finiture impeccabili e il gusto deciso e sobrio di un guardaroba indipendente e individuale.
In continuità con la capsula seasonless OPERA realizzata in spugna di bambù ecologica, anallergica e ultra-performante, ALESSANDRA GIANNETTI sdefinisce e tratteggia un guardaroba rispettoso della persona e delle esigenze ambientali, dal design essenziale, frutto di una ricerca che ai codici occidentali abbina autentiche influenze dall’Oriente.