BEBLASÉ

CRISTIANA PELLEGRINO. La laurea in architettura allo IUAV, poi Condè Nast nel settore advertising e nuovamente l’architettura come designer di interni. Un background variegato ed una passione costante: le borse. Vuole dar loro la vita.
GIOVANNA CASCELLA. La laurea in lingue, un periodo a Parigi, infine marketing e comunicazione di prestigiose griffes. Lo stile, la cura attenta dei dettagli e il suo forte senso estetico la ispirano per creare BEBLASÉ.
Le designers fondano il proprio marchio BEBLASÉ ® per trasmettere emozioni e affermare nel mondo degli accessori uno stile “aristo-rock”. Il marchio esprime, con le parole “be blasé”, uno spirito disincantato e ipercontemporaneo.
Il plus del brand è l’innovazione certificata da un brevetto depositato: il progetto FLAP LINE, una borsa rivoluzionaria, trasformabile con un elegante e semplice movimento della patta.
Il valore del prodotto è una qualità assoluta. I migliori artigiani, pellami pregiati ed accessori esclusivi sono scelti nel distretto di produzione veneziano apprezzato da tutto il mondo.

BEBLASÉ interpreta, nelle sue creazioni per l’Autunno Inverno 2019/20, il duplice aspetto della quotidianità, la doppia, ricchissima anima, che contraddistingue le donne e che le porta a vivere momenti e circostanze molto diverse tra loro.
L’universo concettuale di BEBLASÉ combina la razionalità del puro design alla poesia. Nel suo DNA, la forza del segno grafico ingentilito da pellami ricercati. I colori sono rock, chic e intensi. In ogni borsa il colore “base” si completa con il suo “opposto”. Ciò che ne scaturisce è una allure unica e inimitabile.
Nelle creazioni di BEBLASÉ l’artigianalità acquista un ruolo davvero importante perché permette di realizzare un autentico prodotto di design, protagonista di un nuovo luxury lifestyle. Le designers scelgono con cura pellami e accessori, e ogni artigiano segue il processo di realizzazione di ciascuna borsa dall’inizio alla fine: per completare una Blink Bag ci vuole più di un giorno di lavoro.
Questo esprime il vero significato di “hand made in Italy”, in aggiunta al fatto che la produzione avviene totalmente in Italia, nel distretto veneto della Riviera del Brenta, sede dei più accreditati laboratori di pellami, divenuti negli anni il punto di riferimento per le più rinomate maison.