ITALO MARSEGLIA

Italo Marseglia nasce nel 1990 a Vairano Patenora, nel Sud Italia. Da sempre affascinato dai grandi maestri della couture, comicia a costruire il suo personale immaginario di moda frequentando il liceo Scientifico. La matematica, la logica ed il rigore diverranno le basi della sua creatività.
Si trasferisce a Roma dove frequenta lo IED completando il suo percorso in Fashion Design nel 2012. Dopo una prima esperienza nella couture, che gli permette di acquisire la passione e la dedizione alla manualità, sente il bisogno di cominciare il proprio percorso come free-lance lavorando per diverse aziende italiane ed estere e numerose istituzioni e musei.
Dal 2016 porta avanti il brand che ha il suo nome e che si sta sviluppando in diversi mercati esteri.

Albedo è la collezione Spring/Summer 2019 di Italo Marseglia. Seguendo il filone dello studio alchemico, il designer continua il suo percorso arricchendo la sua visione di simboli, rimandi e giochi monocromi. Un viaggio nel tempo e nello spazio, come già asserito per la scorsa presentazione perché il progetto raccoglie ispirazione anche da altri ambiti; dalla letteratura all’iconografica degli atelier romani che vestirono la Hollywood sul Tevere. Tagli rigorosi e perfetti che risentono di echi della tradizionale sartoriale maschile radicata nelle origini campane di Italo. L’Albedo, termine latino che indica il bianco, è la fase della Grande Opera successiva alla nigredo. Simboleggiata da un cigno bianco, consiste nella purificazione della massa informe scaturita dalla nigredo. Il designer si ripropone quindi di far rinascere tutte le sue fonti di ispirazione unendole in un complesso insieme di alternanze maschili e femminili, leggerezza e costruzione, pudicizia e sfrontatezza.